Logo Urfm

    In primo piano

Ufficio Ricerca Fondi Musicali

L'Ufficio Ricerca Fondi Musicali della Biblioteca Nazionale Braidense è parte del Servizio XI - Materiali speciali e musica della biblioteca.
È stato istituito nel 1965 per ospitare la ricerca sulle fonti musicali italiane condotta da Claudio Sartori e Mariangela Donà; comprende il catalogo nazionale dei manoscritti musicali e della musica a stampa fino al 1900: oltre 300.000 schede, molte delle quali non ancora incluse in altri repertori.
Altri cataloghi minori sono: il catalogo della corrispondenza di musicisti, un catalogo di letteratura musicale e le schede originali del catalogo di Claudio Sartori dei libretti italiani stampati prima del 1800.

Dal 1978 è ospitato presso la Biblioteca del Conservatorio di Milano.

Il catalogo della musica a stampa è stato interamente trasferito nella base dati SBN Musica e ora fa parte integrante del Servizio Bibliotecario Nazionale, accessibile via web con una maschera di ricerca dedicata alla musica.

Il catalogo dei manoscritti musicali è stato digitalizzato ed è disponibile via web.

L'Ufficio collabora con l'Istituto Centrale per il Catalogo Unico per il mantenimento del materiale musicale in SBN, per lo sviluppo dei formati standard per la musica, delle norme di catalogazione della musica e per l'anagrafe delle biblioteche musicali italiane.
A livello internazionale, collabora con la IAML (International Association of Music Libraries) nel mantenimento dei codici Unimarc per il materiale musicale, con il RILM (Répertoire International de Littérature Musicale), ospitandone la branca italiana, e con il RISM (Répertoire International des Sources Musicales), per la catalogazione dei manoscritti musicali e il mantenimento delle sigle internazionali delle biblioteche musicali.

Homepage della musica italiana

Questo sito riprende e continua in parte i contenuti della Homepage della musica italiana, la biblioteca virtuale della musica, http://www.cilea.it/music, curata dal 1995 al 2007 da Massimo Gentili-Tedeschi, ora non più attiva.
Eventuali malfunzionamenti, richieste di integrazione o correzioni si possono segnalare a Massimo Gentili-Tedeschi.

Modalità di accesso

Sono ammessi all'uso dell'ufficio gli utenti italiani e stranieri di ogni età.

Le ricerche sono possibili per telefono, posta, posta elettronica o in loco.

I volumi della Braidense con collocazione URFM.A.-E. si trovano presso l'Ufficio e sono consultabili attraverso la distribuzione della Biblioteca del Conservatorio.

I dizionari e repertori sono di libero accesso.

I cataloghi a schede sono consultabili con l'assistenza del personale dell'Ufficio o della Biblioteca del Conservatorio.

Le risorse elettroniche della mediateca sono liberamente consultabili.